CONSIGLI FANTASFIDA: Sabato di A 20a Giornata - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI FANTASFIDA: Sabato di A 20a Giornata

Terzo sabato consecutivo dedicato alla Serie A e prima giornata del girone di ritorno. Il turno in realtà è iniziato ieri con due anticipi, il primo match delle 18.00 è finito 1-1 tra Chievo e Udinese, stesso risultato in Fiorentina – Inter, in gol i due numeri 9 Icardi e Simeone. Oggi si parte come consuetudine in tarda mattinata con Torino – Bologna e a seguire ci saranno cinque partite in contemporanea alle 15.00. Alle 18.00 si giocherà un interessantissimo Roma – Atalanta, mentre la giornata si chiuderà alle 20.45 con Cagliari – Juventus.

CONSIGLI FANTASFIDA 20A GIORNATA – SABATO DI A

Cinque I match presenti nel main event di Fantasfida di questa giornata. Il Napoli capolista ospita il Verona, una partita che all’andata finì 3 a 1 per la formazione di Sarri. Insigne e compagni vengono da tre successi consecutivi, mentre la squadra di Pecchia nel girone d’andata ha vinto una sola gara in trasferta. Impegno casalingo anche per il Milan che riceve il Crotone, con la volontà di ottenere un importante successo a San Siro. Lazio e Sampdoria, al momento quinta e sesta in classifica, affrontano rispettivamente la trasferta di Ferrara (contro la Spal) e Benevento. Sfida particolarmente interessante anche al Marassi dove si gioca Genoa – Sassuolo. Di seguito tutti i consigli per il Sabato di A.

PORTIERI

Perin (Genoa) – E’ probabilmente il portiere più in forma in questo momento. Viene da tre clean sheets consecutivi, con undici parate totali nelle ultime tre partite. Oggi affronta il Sassuolo che nel girone d’andata ha segnato solo 9 gol in trasferta.

Donnarumma (Milan) – Nonostante il piccolo infortunio nella settimana del derby di Coppa Italia, sta attraversando un buon momento di forma. Negli ultimi due turni ha collezionato dieci interventi. Oggi arriva a San Siro il Crotone, uno dei peggiori attacchi in trasferta della Serie A (6 reti in 9 gare).

Reina (Napoli) – Nella precedente gara al San Paolo ha incassato due reti, ma è stata una rarità visto che la squadra di Sarri nelle altre otto partite in casa ha subito quattro gol. Venerdì scorso, contro il Crotone, ha terminato l’incontro con la rete imbattuta.

DIFENSORI

Acerbi (Sassuolo) – Non sta ottenendo punteggi eccellenti come nella passata stagione, ma raccoglie comunque sempre un buon bottino di punti. Con l’addio di Paolo Cannavaro avrà ancora più responsabilità.  Il Genoa, avversario di oggi, ha realizzato un solo gol nelle ultime tre giornate.

Koulibaly (Napoli) – Un muro davanti alla porta di Reina. Nel girone d’andata ha riconquistato 154 palloni. Quasi perfetto nelle ultime otto giornate di campionato, con una media di 14,6 punti. In questo turno affronta il Verona che ha vinto una sola volta in trasferta nelle precedenti nove gare.

Izzo (Genoa) – In ottima forma nelle ultime due giornate, dove ha tenuto una media di 17 punti grazie soprattutto a 22 palloni recuperati e due bonus per la difesa perfetta. Dovrà fronteggiare gli attaccanti del Sassuolo che segnano poco, ma creano diverse occasioni.

Rodriguez (Milan) – Il terzino svizzero sta crescendo nelle ultime settimane, confermando di trovarsi meglio nel ruolo di esterno nella difesa a quattro. Nelle precedenti due partite si è messo in evidenza con 19 palloni riconquistati.

Caceres (Verona) – L’ex difensore della Juventus è on fire. Tre gol segnati nelle ultime cinque partite giocate e una media punti di 20,8. L’impegno al San Paolo non sarà dei più agevoli, ma sabato scorso proprio contro la Juventus ha dimostrato di poter far male anche alle big. In casa del Napoli ha già segnato quando vestiva la maglia bianconera.

Caceres

CENTROCAMPISTI

Hamsik (Napoli) – Il capitano del Napoli, dopo essersi sbloccato contro il Torino, non si ferma più e ha realizzato tre reti nelle ultime tre partite. Oltre ai gol sta disputando un ottimo campionato, con un’ottima media punti. Oggi affronta la seconda peggior difesa della Serie A (39 gol subiti).

Bonaventura (Milan) – Sottotono contro la Fiorentina, anche per la stanchezza post derby di Coppa Italia (terminato ai supplementari), ma nelle precedenti sei partite di campionato ha tenuto una media di 22,8 punti. Nella posizione di mezz’ala sarà decisivo sia in fase di impostazione e conclusione, sia in fase di pressing.

Milinkovic-Savic (Lazio) – Il possente centrocampista laziale è costantemente tra i più pericolosi della sua squadra. La Spal ha subito ben cinque reti nelle ultime tre partite giocate in casa, mentre il numero 21 biancoceleste ha segnato tre reti nelle ultime tre gare giocate in trasferta.

Torreira (Sampdoria) – Giocatore di qualità e quantità- E’ il faro del centrocampo blucerchiato, dai suoi piedi passano tutte le azioni e gli avversari riescono a superarlo difficilmente. Il migliore in Serie A per il numero di palloni riconquistati (160), ma ha anche segnato tre gol e fornito un assist.

Taarabt (Genoa) – Certamente l’uomo di maggior talento dello schieramento rossoblu, sarà anche oggi uno dei principali pericoli  per la difesa avversaria. Due gol e altrettanti assist per l’ex giocatore del Milan nel girone d’andata.

Viviani (Spal) – Gioca sempre con grinta e questo gli permette di riconquistare sempre un gran numero di palloni. Nelle ultime cinque giornate ha tenuto una media di 20,6 punti, risultando il migliore della formazione neopromossa.

ATTACCANTI

Immobile (Lazio) – Il centravanti della Lazio giocherà come al solito da unica punta, con tanti compagni a sostenerlo. Affronta la Spal che, come abbiamo già visto prima, subisce tanti gol in casa e concede molti spazi agli attaccanti avversari. Il laziale ha segnato 16 reti nel girone d’andata.

Quagliarella (Sampdoria) – Il capitano blucerchiato è in gran forma. Ha segnato cinque gol nelle ultime quattro giornate, con una media di 25,75 punti. In questo turno affronta il Benevento, la peggior difesa del campionato con ben 41 reti incassate in 19 partite.

Suso (Milan) – Sempre più determinante per il gioco e per i risultati della squadra di Gattuso. Non segna dallo scorso 5 Novembre, ma sa essere pericoloso con tiri e passaggi chiave, riuscendo quindi ad ottenere sempre punteggi discreti. La sfida casalinga contro il Crotone sembra proprio l’occasione giusta per mettersi ancora di più in mostra.

Insigne (Napoli) – Dopo il breve stop per infortunio è tornato subito al top e nelle ultime due giornate giocate ha tenuto una media di 23 punti, merito di un gol, cinque tiri totali verso la porta e sei passaggi chiave. Contro il Verona potrà certamente confermare questa media e cercare di incrementare il suo bottino di reti.

Politano (Sassuolo) – Non segna molto (3 gol), ma è sempre tra i più attivi nella fase offensiva della formazione neroverde. La sua presenza si nota anche con i tre assist e i 29 passaggi chiave distribuiti. Con la sua tecnica e rapidità saprà mettere in difficoltà la difesa del Genoa.

Insigne

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login