CONSIGLI: Andata semifinali di Champions League - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI: Andata semifinali di Champions League

A contendersi l’ambito trofeo continentale sono rimaste quattro squadre: due spagnole, una inglese e una tedesca. Questa sera si parte con la sfida di andata tra Manchester City e Real Madrid. Domani, invece, spazio al match del “Calderòn” tra Atletico Madrid e Bayern Monaco. Analizziamo nel dettaglio i due incontri.

Football Soccer - Levante v Real Madrid - Spanish Liga - Ciudad de Valencia Stadium, Valencia, Spain - 2/3/16. Real Madrid's coach Zinedine Zidane looks on before the match. REUTERS/Heino Kalis

MANCHESTER CITY – REAL MADRID

Per la prima volta nella sua storia, il Manchester City disputerà le semifinali di Champions League, un traguardo insperato per la squadra di Pellegrini che non si è mai riuscita ad imporre in campo internazionale. Partita da ex per l’allenatore dei Citizens, che allenò la squadra madrilena nella stagione 2009/2010 senza collezionare alcun titolo. Il Real Madrid, invece, raggiunge per la ventisettesima volta le semifinali della massima competizione europea, senza dimenticare che i Blancos hanno conquistato l’ambito trofeo per ben dieci volte (l’ultima con Ancelotti in panchina nella stagione 2013/2014).

Sono due i precedenti tra gli inglesi e gli spagnoli e fanno riferimento alla fase a gironi della Champions League 2012/2013: al Bernabèu si imposero gli iberici per 3-2 grazie alle reti di Marcelo, Benzema e Ronaldo, mentre in Inghilterra finì 1-1, reti di Benzema e Aguero su calcio di rigore.

Vediamo come arrivano le due squadre a questo importante appuntamento.

MANCHESTER CITY – Pellegrini dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini più carismatici: Yaya Tourè non sarà della partita così come confermato dallo stesso tecnico cileno in conferenza stampa. Recupero importante, invece, quello di Vincent Kompany, che ha smaltito il problema al polpaccio e ritornerà a comandare la difesa dal 1′. Fatta eccezione per il centrocampista ivoriano, scenderà in campo la formazione migliore: Hart in porta, uno tra Otamendi e Mangala di fianco a Kompany, Clichy e Sagna a presidio delle fasce (visto che i due hanno riposato in campionato); in mediana spazio a Fernando e Fernandinho, mentre dietro all’imprescindibile Aguero agiranno De Bruyne, David Silva e Jesus Navas.

Probabile formazione: Hart; Clichy, Otamendi, Kompany, Sagna; Fernando, Fernandinho; Jesus Navas, De Bruyne, David Silva; Aguero.

Consigli DFS: Da quando è tornato in campo dopo l’infortunio, De Bruyne (media 19,36) è diventato l’uomo chiave di questo City: 3 gol per lui in questa competizione (due decisivi nei quarti contro il PSG). Il costo del cartellino (24.940) è elevato, ma il gioco vale la candela. Aguero (media 5,70) in Champions non è decisivo così come in campionato, a parlare chiaro sono i numeri (-1 punto nel quarto di ritorno contro il PSG e solo 2 punti nel match d’andata). Se cercate un centrocampista dal rendimento sicuro senza voler spendere troppo puntate su Jesus Navas (media 11,88). Tra i difensori meglio puntare su Otamendi (media 8,31), un vero recupera palloni (35) che non disdegna interventi decisivi per salvare la propria porta (4 TGI).

REAL MADRID – Tutti a disposizione per Zidane, che in conferenza stampa ha fatto intendere che sia Benzema che Cristiano Ronaldo saranno del match. Il primo è stato costretto ad uscire nel primo tempo durante il match di campionato di sabato, mentre il portoghese ha saltato la trasferta di Vallecano a scopo precauzionale. Davanti a Keylor Navas ci saranno allora Pepe e Sergio Ramos centrali, con Carvajal e Marcelo lungo le fasce laterali; Modric, Casemiro e Kroos a comporre il terzetto di centrocampo, mentre davanti Benzema, Ronaldo e Bale. Fuori Isco e James Rodriguez dagli 11 titolari.

Probabile formazione: Navas; Carvajal, Sergio Ramos, Pepe, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Ronaldo.

Consigli DFS: Il capocannoniere di Champions League con 16 gol è Cristiano Ronaldo e questo è già un buon motivo per non rinunciarvi nei vostri schieramenti. Il prezzo è eccessivo (34.500), ma il rendimento è assicurato (media 38,06). Toni Kroos (media 14,83) con 17 passaggi chiave e 32 palle recuperate è sempre performante e assicura punti bonus. Tra i difensori una menzione particolare per Marcelo (media 17,46), sempre presente nella manovra offensiva dei Blancos, per lui anche 9 tiri. Meglio evitare Bale (media 14,13), il suo costo è altissimo (31.250) e le sue prestazioni molto spesso non sono state all’altezza (solo 30 punti nelle ultime 3 partite di Champions).


simeone

ATLETICO MADRID – BAYERN MONACO

Seconda semifinale negli ultimi tre anni per i Colchoneros di Simeone, mentre per il Bayern Monaco si tratta della quinta consecutiva. Gli spagnoli hanno collezionato due finali, ma non hanno mai vinto la competizione; i tedeschi, invece, hanno alzato al cielo la coppa per ben 5 volte (l’ultima nella stagione 2012/2013).

Le due squadre si sono incontrate solo due volte: nell’edizione della Coppa dei Campioni del 1974. Il fatto curioso è che si tratta dell’unica finale della coppa dalle “grandi orecchie” che è stata ripetuta. All’andata (se così si può chiamare) finì 1-1 dopo 120′, due giorni dopo nel replay della stessa finale si imposero i bavaresi con un secco 4-0.

Vediamo come arrivano le due squadre a questo importante appuntamento.

ATLETICO MADRID – La migliore difesa della Liga dovrà fare a meno nel match d’andata contro il Bayern Monaco di uno dei suoi pilastri: Diego Gòdin è infatti fermo ai box, così come il lungodegente Tiago. Per il resto, tutti a disposizione del tecnico argentino che dovrà sciogliere il dubbio su chi affiancare a Giménez al centro della difesa. Il favorito sembra essere Lucas Hernàndez (sempre titolare nelle ultime uscite), ma Savic tiene vive le sue chance di titolarità. Centrocampo e attacco sono confermati, con Fernando Torres che rientra dalla squalifica. Dunque, Oblak in porta con Hernàndez e Giménez al centro della difesa; sulle fasce spazio a Juanfran e Filipe Luis, mentre a fare da schermo davanti alla difesa ci saranno Gabi e Saùl. Koke e Ferreira Carrasco poco più avanzati a supporto di Griezmann e Fernando Torres.

Probabile formazione: Oblak; Juanfran, Giménez, Hernàndez, Filipe Luis; Koke, Saùl, Gabi, Ferreira Carrasco; Griezmann, Fernando Torres.

Consigli DFS: In rapporto qualità – prezzo da segnalare sia Torres (sempre a segno nelle ultime 5 gare prima della sfida col Malaga) che Lucas Hernàndez (media 11,94). Il difensore, in particolare, ha un costo veramente esiguo (6.550) e potrebbe esservi utile a farvi risparmiare parte del bugdet a disposizione. La punta di diamante dei Colchoneros è Griezmann (media 17,60) che con 6 gol è il capocannoniere degli spagnoli in questa manifestazione.  21 passaggi chiave e 23 palle recuperate sono invece i numeri importanti che appartengono a Koke (media 14,03), che però costa troppo (29.200). Oblak (media 7,08) ha subito pochi gol in tutta la stagione, prendetelo in considerazione.

BAYERN MONACO – Qualche dubbio in più per Guardiola, che dovrà fare certamente a meno di Robben e Badstuber. In dubbio, invece, la presenza di Boateng e Rode, entrambi non al meglio. All’incertezza legata ai problemi fisici si aggiungono i soliti ballottaggi ed ecco che Thiago Alcantara e Coman potrebbero accomodarsi in panchina per fare spazio ai più quotati Xabi Alonso e Douglas Costa. In porta ci sarà sicuramente Neur, mentre in difesa Javi Martinez dovrebbe avere la meglio su Kimmich. Il resto della linea difensiva sarà composto da capitan Lahm, Alaba e Bernat. A centrocampo Xabi Alonso in regia, più avanzati Vidal, Douglas Costa e Ribery. In avanti Muller agirà alle spalle dell’unica punta Lewandowski.

Probabile formazione: Neur; Lahm, Javi Martinez, Alaba, Bernat; Xabi Alonso; Ribery, Vidal, Douglas Costa; Muller, Lewandowski.

Consigli DFS: Fate attenzione a chi Guardiola deciderà di far partire dal 1′ perché Coman potrebbe essere l’ago della bilancia di questa giornata di Champions League visto il suo basso costo (9.090) e la sua super media (28,40). Muller (media 19,84) e Lewandowski (media 18,65) sono sempre consigliati, magari alternateli nei vostri schieramenti. Un buon acquisto potrebbe essere anche quello di Vidal (media 15,56), decisivo nei quarti di finale contro il Benfica: il giocatore recupera un sacco di palloni (37), ma commette anche molti falli (14). Una garanzia è Lahm (media 9,82), sempre pronto a dettare il passaggio decisivo e a mettere in area palloni interessanti per gli attaccanti.

Appassionato degli sport in generale e fanatico dei Daily Fantasy Sports. Esperto di serie B e Liga Spagnola, alla scoperta della Major League Soccer.

Devi essere loggato per commentare Login

Lascia una risposta