CONSIGLI FANTAMISTER: Premier League Gameweek 32 - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI FANTAMISTER: Premier League Gameweek 32

Dopo tre giorni dal turno infrasettimanale si torna in campo per la 32a giornata di Premier League. Si parte oggi alle 13.30 con Tottenham – Watford, con i ragazzi di Pochettino che vogliono vincere per continuare ad inseguire e mettere pressione al Chelsea, mentre sarà Crystal Palace – Arsenal a chiudere il turno, lunedì alle 21.00. Il torneo di Fantamister comprende le partite di oggi alle 16.00, cinque sfide tra le quali spiccano gli impegni di Manchester City e Liverpool, rispettivamente contro Hull City e Stoke. Gara delicata invece a Londra tra West Ham e Swansea, due formazioni in lotta nella parte bassa della classifica. Di seguito il quadro completo delle partite di oggi e i giocatori consigliati per il torneo di Sisal.

CONSIGLI PREMIER LEAGUE GAMEWEEK 32 – FANTAMISTER

okPROBABILI FORMAZIONI

okSTATISTICHE

PORTIERI

Valdes (Middlesbrough) – L’ex portiere del Barcellona sta vivendo una stagione di alti e bassi. Il Boro si trova attualmente in penultima posizione, ha assoluto bisogno dei tre punti e per farlo ha bisogno anche del supporto del suo estremo difensore. Ha già ottenuto 7 clean sheet in 27 presenze ed effettuato 77 parate. Oggi affronta il Burnley che in trasferta non ha mai vinto e ha segnato solo 9 reti in 15 gare.

Foster (WBA) – Il portiere del West Bromwich ha una discreta media punti grazie alle 98 parate, sei gare senza subire gol e 15 con una sola rete al passivo. Oggi si trova davanti il Southampton privo di Austin (il suo miglior marcatore stagionale) e probabilmente ancora senza Gabbiadini, autore di 4 gol in 4 partite di Premier.

Heaton (Burnley) – Nonostante il Burnley abbia grosse difficoltà fuori casa, oggi affronta il Boro che ha il peggior attacco del campionato (solo 22 reti in 30 partite) e potrà confermare la sua ottima media. E’ il portiere con il maggior numero di parate in Premier, ben 118 in 28 presenze.

DIFENSORI

Milner (Liverpool) – Ha ormai definitivamente cambiato il suo ruolo, passando da centrocampista tuttofare a terzino sinistro. E’ il rigorista della squadra e accompagna regolarmente la manovra offensiva, questo gli consente di segnare (7 gol), fornire assist (3) e avere un’ottima media punti (6,99 nelle ultime 5 giornate). Attento e preciso anche in copertura con 49 contrasti vinti e 42 passaggi intercettati.

Clichy (Manchester City) – I Citizens devono ritrovare il successo che manca da più di un mese e la sfida casalinga contro l’Hull City sembra l’occasione giusta. Il terzino francese dovrà fronteggiare le avanzate di Markovic, ma ha già dimostrato di poter dare un buon sostegno in fase difensiva con 43 contrasti vinti.

Pieters (Stoke) – L’esterno biancorosso giocherà in posizione più avanzata rispetto al solito, sulla linea dei centrocampisti. Si troverà sulla sua fascia due giocatori molto rapidi come Clyne e Firmino, ma le sue statistiche in fase difensiva dimostrano le sue ottime qualità (74 contrasti vinti e 56 contrasti vinti).

Mawson (Swansea) – Il centrale della formazione gallese si sta rivelando molto pericoloso soprattutto nell’area avversaria, come confermano i quattro gol segnati nel 2017. Nella sua metà campo dovrà contrastare Carroll, difficile da battere sul gioco aereo.

McAuley (WBA) – Altro centrale e altro difensore goleador, sei reti totali in questo campionato e un assist. Come abbiamo detto in precedenza il Southampton ha qualche defezione in attacco e per chi scenderà in campo sarà difficile superare l’irlandese che ha giocato tutte le giornate, vincendo ben 71 contrasti.

McAuley

CENTROCAMPISTI

De Bruyne (Manchester City) – La formazione di Guardiola ha bisogno di tutto il suo talento per ritrovare il successo e recuperare posizioni in classifica. Il belga è un po’ altalenante nelle ultime settimane, ma oggi affronta una squadra che concede molti spazi (11 gol subiti nelle ultime 5 giornate) e dovrà sfruttarli al massimo ed essere letale negli ultimi metri.

Coutinho (Liverpool) – Il fuoriclasse brasiliano è in uno splendido momento di forma e nelle ultime 6 giornate di Premier ha un’incredibile media punti di 10,96, merito anche di 3 gol. Oggi affronta lo Stoke, formazione che ha poco da chiedere al campionato e che all’andata i Reds hanno battuto per 4 a 1.

Sigurdsson (Swansea) – Impegnato oggi nello scontro diretto contro il West Ham, reduce da 5 sconfitte consecutive, dovrà prendere per mano la squadra e orchestrare la manovra offensiva del club gallese. Riesce quasi sempre ad ottenere un buon punteggio, merito soprattutto degli assist (11) e della continua ricerca della porta avversaria su azione o su calcio piazzato (8 gol).

Antonio (West Ham) – Gli Hammers sono in crisi, non vincono dal 4 Febbraio, e per ritrovare i tre punti hanno certamente bisogno del loro miglior marcatore stagionale (9 gol e 3 assist). Giocherà nel trio alle spalle di Carroll e affronterà la peggior difesa della Premier, 66 reti incassate dallo Swansea.

Allen (Stoke) – L’ex di turno potrà impensierire i difensori del Liverpool con i suoi movimenti senza palla, sei gol e 2 assist per lui quest’anno in Premier. La formazione di Klopp concede parecchio agli avversari (7 reti subite nelle ultime 5 giornate) ed il gallese dello Stoke è difficile da contenere, come confermano i 56 falli subiti in 30 presenze.

ATTACCANTI

Carroll (West Ham) – E’ l’uomo simbolo della squadra (è al West Ham dal 2012) e deve assolutamente dare il suo contributo alla risalita degli Hammers. Impossibile da contrastare sulle palle alte, ha segnato 5 gol nelle 10 partite giocate nel 2017 e, come abbiamo già detto prima per Antonio, oggi sfida la peggior difesa della Premier.

Aguero (Manchester City) – L’argentino ha sempre segnato nelle ultime tre giornate, non riuscendo però a guidare la sua squadra al successo. E’ sempre pronto a sfruttare ogni occasione e cerca sempre la conclusione personale, 42 tiri in 24 partite. Il City oggi ospita l’Hull City che ha la peggior difesa in trasferta: 35 gol subiti in 15 partite (9 nelle ultime tre).

Firmino (Liverpool) – L’infortunio di Mane lo riporta sulla fascia, lasciando spazio ad Origi come punta centrale. Nel ruolo di esterno ha comunque grande libertà, potendo svariare lungo in fronte offensivo e scambiare la fascia con il connazionale Coutinho. Non segna da un mese, ma nelle ultime 5 giornate ha una media punti di 8,28.

Llorente (Swansea) – Conosciamo bene le caratteristiche dell’ex giocatore della Juventus e nel gioco dello Swansea è molto utile soprattutto in trasferta. Tre gol segnati nelle ultime 5 partite giocate fuori casa e 11 reti totali in campionato. Oggi gioca nello stadio del West Ham che nelle ultime 4 gare casalinghe ha incassato ben 11 reti.

Carroll

 

Pagine: 1 2

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login