CONSIGLI FANTASFIDA: Champions League 2a Giornata - Mercoledì - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI FANTASFIDA: Champions League 2a Giornata – Mercoledì

Secondo turno di Champions League anche per i gironi A, B, C e D. Qarabag – Roma sarà la prima partita di questa edizione anticipata alle 18.00, dove i giallorossi, dopo il sofferto pareggio interno contro l’Atletico Madrid, cercheranno un successo che potrebbe risultare fondamentale per la qualificazione agli ottavi. Tra le sette sfide serali, sono tre quelle che risaltano maggiormente. Juventus – Olympiacos ci interessa in modo particolare da tifosi italiani, con i bianconeri che dovranno trovare il primo successo stagionale in Europa, mentre saranno due i big match a livello continentale, ovvero Paris Saint-Germain – Bayern Monaco e Atletico Madrid – Chelsea. Saranno impegnate questa sera anche Barcellona e Manchester United, entrambe fuori casa. Il torneo di Fantasfida di oggi si potrà giocare sulle sette partite delle 20.45, con un buy-in di 2€ per ogni formazione e un montepremi garantito di 1.500€.

Di seguito il programma completo della serata e i giocatori consigliati per ogni ruolo.

CONSIGLI FANTASFIDA 2A GIORNATA – CHAMPIONS DEL MERCOLEDì

PORTIERI

Buffon (Olympiacos) – Si esalta nelle sfide casalinghe in Europa, i tifosi bianconeri si ricordano bene la prestazione top nella sfida della passata stagione contro il Barcellona allo Stadium. L’Olympiacos è un avversario decisamente alla portate della Juventus e il numero 1 non dovrebbe avere grosse difficoltà.

Ter Stegen (Barcellona) – Particolarmente attento alla prima giornata contro la Juventus, ha effettuato sei parate grazie alle quali ha chiuso il match con la rete inviolata. Affronta lo Sporting che nelle ultime 5 partite in casa per due volte non ha trovato il gol, per altro contro avversari nettamente inferiori ai blaugrana.

De Gea (Man. United) – Il portiere spagnolo è in gran forma in questo avvio di stagione e anche nella partita inaugurale contro il Basilea si è fatto trovare pronto e ha portato a casa il bonus per la rete inviolata. Il CSKA ha vinto la prima partita contro il Benfica, ma la difesa di Mourinho nelle ultime settimane è quasi impenetrabile.

DIFENSORI

Filipe Luis (Atletico Madrid) – Prestazione top alla prima del girone contro la Roma. Si è fatto sempre trovare pronto e ha aiutato la squadra a tutto campo con cinque passaggi chiave e sette palloni riconquistati. Sulla sua fascia si troverà Zappacosta, ma in fase difensiva sarà comunque aiutato da Koke o da Ferreira Carrasco.

Marcos Alonso (Chelsea) – Nello stesso match di Madrid vi consigliamo anche l’altro terzino sinistro. Lo spagnolo spinge sempre parecchio lungo la sua corsia, ma sa rendersi molto utile in copertura, come confermano i nove palloni recuperati nella prima gara.

Dani Alves (PSG) – L’ex giocatore di Barcellona e Juventus sarà impegnato nel match probabilmente più atteso della giornata, ovvero contro il Bayern Monaco. La sfida non sarà semplice, il numero 32 del Paris però si carica ancora di più in questi casi e può essere decisivo specialmente in fase offensiva.

Grimaldo (Benfica) – Alla prima giornata ha fatto registrare un’ottima prestazione, malgrado la sconfitta della sua squadra. Si è fatto notare soprattutto nella metà campo offensiva con cinque tiri (di cui due verso lo specchio) e un passaggio chiave. Oggi sfida il Basilea, formazione che concede diversi spazi agli avversari.

Valencia (Man. United) – Il capitano dei Red Devils è partito alla grande in Premier. Non ha giocato la prima partita in Champions, ma contro il CSKA sarà quasi certamente lui a presidiare la fascia destra difensiva. Veloce e preciso in fase offensiva, particolarmente attento in copertura.

Dani Alves

CENTROCAMPISTI

Kimmich (Bayern Monaco) – Fondamentale il suo apporto nella vittoria del Bayern contro l’Anderlecht con un gol e un assist. Gioca da terzino destro, ma è sempre al centro del gioco e accompagna costantemente la manovra.

Fellaini (Man. United) – Contro il Basilea è entrato al 19esimo per sostituire l’infortunato Pogba e dopo 16 minuti ha trovato la rete che ha sbloccato l’incontro. Attento e prezioso anche in fase di non possesso con otto palloni riconquistati. Contro il CSKA dovrà far valere la sua presenza fisica, soprattutto nei duelli aerei nell’area avversaria.

Pjanic (Juventus) – In campionato sta guidando la Juventus (insieme a Dybala). Dai suoi piedi partono tutte le azioni bianconere e sta crescendo molto anche in fase di non possesso, pressando alto gli avversari. Contro il Barcellona è stato uno dei pochi della formazione di Allegri ad ottenere un punteggio positivo, grazie a 12 palloni riconquistati.

Rakitic (Barcellona) – Dei tre centrocampisti blaugrana è quello con maggiori qualità di inserimento e arriva spesso al tiro. Ha segnato contro la Juventus e anche contro lo Sporting saprà essere decisivo sia nei pressi dell’area avversaria, sia in fase di rottura.

Stanciu (Anderlecht) – All’esordio contro il Bayern ha ottenuto un punteggio flop, ma i più attenti si ricorderanno le sue ottime prestazione nella scorsa edizione di Europa League nella quale ha realizzato 4 reti e 3 assist (21,67 media punti). La formazione belga ospita il Celtic, un match piuttosto equilibrato e che potrebbe regalare tanti gol.

ATTACCANTI

Neymar (PSG) – Negli ultimi giorni si parla di lui quasi esclusivamente per la lite con Cavani. Il brasiliano però è andato a Parigi per vincere e la sfida di oggi è la prima grande occasione per dimostrare che non ha fatto una scelta sbagliata. Dovrà guidare la squadra contro la formazione di Ancelotti e convincere tutti che il Paris può lottare per la vittoria della coppa.

Messi (Barcellona) – Poco da dire per giustificare la scelta dell’extraterreste con la maglia numero 10 del Barcellona. Segna sempre, ovunque e in ogni modo e quando non segna manda in rete i compagni. L’argentino fin qui ha realizzato nove reti in campionato e una doppietta alla prima gara in Champions.

Dybala (Juventus) – Il fantasista bianconero sta facendo davvero il fenomeno in Serie A con 10 gol in sei giornate e ora dovrà mostrare tutto il suo valore anche in campo europeo. La difesa greca è in un periodo di grandi difficoltà, come confermano le nove reti incassate nelle ultime cinque partite.

Lewandowski (Bayern Monaco) – L’affascinante sfida del Parco dei Principi vedrà come protagonista anche il centravanti polacco che agirà da unica punta. Il PSG è pericoloso in fase offensiva, ma concede comunque diversi spazi agli avversari. Il numero 9 del Bayern dovrà sfruttare ogni minima possibilità con il suo grande senso del gol.

Lukaku (Man. United) – I Red Devils non possono fare a meno di lui, si è integrato alla perfezione nella nuova squadra e ricopre al meglio il ruolo di unica punta. Sei reti in Premier e uno nella prima partita del girone di Champions League per il centravanti belga.

Messi

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login