CONSIGLI FANTASFIDA: Premier League Gameweek 24 - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI FANTASFIDA: Premier League Gameweek 24

La prima sconfitta stagionale del Manchester City ha riacceso una minima speranza nelle inseguitrici. La 24esima giornata verrà aperta dalla sfida tra Brighton e Chelsea, mentre saranno sei gli incontri alle 16.00. Il sabato calcistico si chiuderà alle 18.30 con Manchester City – Newcastle. Una sola partita domenica, ovvero Southampton – Tottenham, mentre il turno si completerà con il Monday night Swansea – Liverpool.

CONSIGLI FANTASFIDA GAMEWEEK 24 – SABATO DI PREMIER

Il Sabato di Premier presenta tante sfide interessanti. Due le big in campo, l’Arsenal contro il Crystal Palace e il Manchester United in casa del Burnley. I Gunners devono assolutamente vincere perché i due pareggi e una sconfitta nelle ultime tre giornate gli hanno allontanati dal gruppo che lotta per i posti in Champions, ma il Palace è in gran forma ed è reduce da due successi consecutivi. I ragazzi di Mourinho invece affrontano la difficile trasferta di Burnley, una squadra che in 11 partite casalinghe ha subito quattro sconfitte e solamente otto reti. Partono favorite anche Everton e West Ham, entrambe in casa contro due squadre che occupano posizioni di classifica più basse delle loro, mentre Leicester – Watford dovrebbe regalarci molti gol e punteggi alti. Di seguito il programma completo delle partite ddi sabato pomeriggio e tutti i giocatori consigliati per il torneo su Fantasfida.

PORTIERI

Schmeichel (Leicester) – Reduce da una prestazione top in casa del Chelsea (20 punti), si sta esprimendo a ottimi livelli in questa parte della stagione. Dopo un avvio disastroso, le Foxes hanno sistemato la fase difensiva e stanno subendo meno reti. Ha ottenuto due clean sheets nelle ultime quattro gare casalinghe.

De Gea (Manchester United) – Come abbiamo detto in precedenza il Burnley subisce pochi gol in casa, ma ne segna altrettanti pochi, solo otto gol in undici partite davanti ai propri tifosi (tre nelle ultime cinque). L’estremo difensore spagnolo è una garanzia e si fa sempre trovare pronto, come confermano le 78 parate in 23 giornate.

Adrian (West Ham) – Portiere in ottime condizioni fisiche, con una serie di buone prestazioni nelle ultime giornate. In questo turno inoltre affronta uno dei peggiori attacchi in trasferta, il Bournemouth infatti nelle ultime cinque partite giocate lontano da casa ha realizzato solamente due reti (tutte contro il Brighton).

DIFENSORI

Bellerin (Arsenal) – Il terzino spagnolo è on fire. Due gol nelle ultime due partite di Premier e una media punti di 15 punti nell’ultimo mese. Presente ed efficace in entrambe le fasi di gioco, imprendibile per gli avversari. In questo periodo è meglio non passare sulla sua fascia.

Mee (Burnley) – Centrale difensivo affidabile che renderà duro il lavoro di Lukaku. Nelle ultime cinque gare ha una media punti di 12,8, grazie soprattutto alla sua presenza in fase difensiva con ben 10 tiri gol intercettati e 38 palloni riconquistati.

Valencia (Manchester United) – Lunedì scorso è tornato titolare e si è subito presentato nel migliore dei modi, segnando un gran gol che ha spianato la strada verso la vittoria per i Red Devils. Non solo la rete, ma anche un discreto impegno in copertura con otto palloni recuperati.

Maguire (Leicester) – Ricordate Morgan l’anno dello scudetto delle Foxes? Ecco Maguire sta disputando una stagione praticamente simile. Grande fisicità, attenzione tattica, quasi perfetto in difesa e pericoloso anche nella metà campo offensiva. Ha una media punti di 11,7, merito soprattutto di 161 palloni riconquistati.

Masuaku (West Ham) – Terzino mancino che gioca ormai costantemente sulla linea dei centrocampisti, accompagnando sempre la manovra offensiva. Il Bournemouth, avversario di giornata, concede molti spazi agli avversari, specialmente sulle fasce.

Valencia

CENTROCAMPISTI

Pogba (Manchester United) – Il francese compare molto spesso tra i top di giornata. Nelle ultime due gare disputate in trasferta ha tenuto una media di 25 punti, con due assist e 16 palloni recuperati. Ha ormai trovato la sua giusta dimensione nello scacchiere di Mourinho ed è sempre decisivo per il risultato finale.

Lanzini (West Ham) – Assoluto protagonista nella passata giornata, con una doppietta ha guidato gli Hammers al successo in casa dell’Huddersfield. Anche in questo turno giocherà alle spalle dell’unica punta, con la possibilità di svariare e cercare la posizione migliore per dirigere la manovra offensiva (5 assist e 23 passaggi chiave forniti nelle prime 23 partite).

Ozil (Arsenal) – Con l’assenza di Sanchez avrà maggiori responsabilità e dovrà toccare ancora più palloni. E’ il centrocampisti più costoso del torneo, ma può giustificare i crediti spesi per averlo. Quattro gol, cinque assist e ben 57 passaggi chiave fin qui per il fantasista tedesco.

Mahrez (Leicester) – Non si ferma più. Prestazioni top a ripetizione. Se prendiamo in considerazione solo le ultime cinque partite in Premier possiamo notare una media punti di 19,4, merito soprattutto di due gol e tre assist. In questo turno affronta il Watford che ha perso le ultime quattro gare in trasferta, subendo sette reti. Impossibile fare a meno di lui in questo periodo.

Shaqiri (Stoke) – Lo svizzero sta disputando una buona stagione, nonostante lo Stoke sia attualmente al terzultimo posto in classifica e sia reduce da tre sconfitte. Si è espresso al top anche contro lo United (20 punti), con due tiri in porta, tre passaggi chiave e cinque palloni recuperati.

ATTACCANTI

Walcott (Everton) – Appena arrivato a Liverpool sponda Everton, dovrebbe quasi sicuramente partire subito da titolare. Giusto puntare sulla sua voglia di riscatto, di mettersi in mostra e di ripetere in Premier le buone prestazioni fatte in Europa League (3 gol e 2 assist). La sfida casalinga contro il WBA è un’ottima occasione per far bene.

Arnautovic (West Ham) – Altro giocatore degli Hammers decisamente in forma in questo periodo. Cinque reti e tre assist nelle ultime cinque partite giocate in campionato, un vero trascinatore della rinascita del club londinese. In questo turno affronta il Bournemouth che nelle precedenti 4 trasferte ha incassato nove reti.

Martial (Manchester United) – Al momento è l’attaccante più in forma tra i Red Devils. Due gol consecutivi (ai quali ha aggiunto anche un assist), determinanti per i successi contro Everton e Stoke. Non sarà facile superare la difesa del Burnley, ma saprà sfruttare ogni minima opportunità.

Lacazette (Arsenal) – Anche lui, con l’assenza di Sanchez, avrà maggiori responsabilità e dovrà essere ancora più incisivo sotto porta. Fin qui, alla sua prima stagione con la maglia dei Gunners, ha realizzato otto gol e fornito tre assist.

Vardy (Leicester) – Due gol nelle ultime tre presenze in campionato e una buona prestazione in casa del Chelsea la settimana scorsa. Jamie sembra aver ritrovato una buona condizione fisica e il giusto feeling con la porta avversaria.

Vardy

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login