CONSIGLI FANTASFIDA: Premier League Gameweek 36 - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI FANTASFIDA: Premier League Gameweek 36

Il titolo è già assegnato, ma ci sono ancora tante cose da decidere in Premier League. Si parte oggi alle 13.30 con Liverpool – Stoke, con i Reds che devono difendere la posizione in classifica e preparare il ritorno della semifinale di Champions. Nel pomeriggio si giocano invece cinque match, tutti piuttosto delicati per la parte bassa della classifica, dove al momento troviamo sette squadre in 10 punti. Il sabato si chiude alle 18.30 con Swansea – Chelsea, mentre domani ci sono in programma due match, uno decisamente affascinante, ovvero Manchester United – Arsenal. Il turno si chiude poi lunedì sera alle 21.00 con Tottenham – Watford.

CONSIGLI FANTASFIDA GAMEWEEK 36 – SABATO DI PREMIER

PORTIERI

Hennessey (Crystal Palace) – Il Palace con una vittoria avrebbe ormai la matematica certezza di salvarsi, mentre il Leicester non ha più nulla da chiedere alla classifica. Per questo le motivazioni saranno determinanti e i padroni di casa cercheranno in ogni modo di non subire reti, come settimana scorsa contro il Watford, quando il numero 13 rossoblu ha compiuto 5 parate.

Pope (Burnley) – Il Burnley invece vincendo contro il Brighton raggiungerebbe una storica qualificazione alla prossima Europa League. L’estremo difensore inglese ha compiuto ben 21 interventi nelle ultime sei giornate di campionato.

DIFENSORI

Coleman (Everton) – L’esterno della formazione di Liverpool ha un ottimo rendimento in questa stagione. Nelle precedenti tre gare di Premier ha tenuto una media di 12,6 punti, merito del suo perenne impegno in entrambe le fasi di gioco.

Tomkins (Crystal Palace) – Il centrale del Palace ha segnato due reti nelle ultime quattro presenze in campionato. Decisivo sia nella metà campo offensiva, sia in quella difensiva, con precise chiusure.

Hoedt (Southampton) – L’ex difensore della Lazio sta attraversando un brillante momento di forma, collezionando una serie di punteggi in doppia cifra. Oggi i Saints hanno assoluto bisogno dei tre punti e non devono subire reti.

Tarkowski (Burnley) – Per raggiungere l’obiettivo Europa League, il Burnley si affida anche ai suoi difensori e il giovane centrale è uno dei migliori interpreti. Nelle ultime due giornate si è messo in evidenza con 15 palloni riconquistati e due tiri in porta.

Coleman

CENTROCAMPISTI 

Ritchie (Newcastle) – L’esterno offensivo bianconero dà il meglio di se nelle gare casalinghe ed è stato decisivo in tre degli ultimi quattro successi interni con tre gol. Oggi affronta il WBA, ultimo in classifica e con una delle peggiori difese del campionato.

Mahrez (Leicester) – Le Foxes non hanno più nulla da chiedere alla classifica e oggi sfidano il Crystal Palace che ha assoluto bisogno di punti, ma il fantasista può ottenere un ottimo punteggio. La sua velocità infatti può sicuramente mettere in difficoltà i difensori avversari.

Pritchard (Huddersfield) – Il trequartista biancoblu vive di alti e bassi, ma oggi ha una ghiotta occasione contro l’Everton, una formazione che concede sempre molti spazi agli avversari.

Townsend (Crystal Palace) – Nelle ultime settimane le Eagles stanno giocando senza attaccanti di ruolo, con Townsend e Zaha come giocatori più avanzati. Questo gli consente di essere sempre pericoloso e di far registrare punteggi top. Nelle precedenti cinque giornate ha tenuto una media di 16,6 punti.

ATTACCANTI

King (Bournemouth) – I rossoneri giocano in casa del Southampton, squadra che ha bisogno di punti, ma che subisce molte reti. Per questo l’attaccante con il numero 17 potrà essere tra i migliori e incrementare il suo bottino di gol stagionali.

Perez (Newcastle) – Tre gol nelle ultime quattro giornate per l’attaccante bianconero che oggi si troverà davanti una delle peggiori difese del campionato.

Mounie (Huddersfield) – I padroni di casa hanno bisogno dei tre punti per allontanarsi dalla zona retrocessione e oggi affronta l’Everton che in 17 trasferte ha incassato 33 reti. Occasione giusta quindi per l’attaccante con il numero 24 per mettersi in mostra.

Long (Southampton) – I Saints hanno un solo risultato utile, la vittoria. Per questo puntano molto sui loro attaccanti e in particolare sul numero 7, rapido e con un buon senso del gol.

King

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login