CONSIGLI FANTASFIDA: Premier League Gameweek 37 - Daily Fantasy Sports .it

CONSIGLI FANTASFIDA: Premier League Gameweek 37

La 37a giornata di Premier League è iniziata ieri con la vittoria del Chelsea sul WBA, tre punti che hanno regalato il titolo di campione d’Inghilterra alla squadra di Antonio Conte. Le altre otto gare in programma sono divise tra oggi (5) e domani (3). Alle 13.30 si gioca Manchester City – Leicester, con la squadra di Guardiola che vuole conquistare il terzo posto per avere l’accesso diretto alla prossima Champions League. Le partite che interessano il torneo di Fantasfida sono quelle delle 16.00: tre sfide tra squadre di medio-bassa classifica, alcune si giocano ancora la permanenza nella massima serie inglese, mentre altre (Sunderland e Middlesbrough) sono già matematicamente retrocesse. Si prosegue alle 18.30 con Stoke – Arsenal e si chiude domani con tre gare a partire dalle 13.00. Vediamo ora la grafica delle partite di questo pomeriggio e i giocatori consigliati ruolo per ruolo.

CONSIGLI PREMIER LEAGUE GAMEWEEK 37 – FANTASFIDA

okPROBABILI FORMAZIONI

okSTATISTICHE

PORTIERI

Guzan (Middlesbrough) – Il Boro non ha più nessuna speranza di rimanere in Premier e oggi gioca l’ultima partita della stagione davanti al proprio pubblico, contro una squadra che non ha più nulla da chiedere alla classifica. Il portiere americano ha giocato da titolare le ultime 5 giornate, subendo quasi sempre più di un gol, ma riuscendo comunque a compiere ben 18 parate. Inoltre il Southampton, avversario di oggi, ha segnato solamente due gol negli ultimi 5 turni.

Boruc (Bournemouth) – Nelle ultime quattro giornate ha raccolto due clean sheets e 19 interventi, con una media di 9 punti. Oggi sfida il Burnley che fuori casa ha realizzato solo 12 reti in 18 partite. Le due squadre hanno raggiunto la salvezza e i rossoneri vorranno sicuramente fare bella figura nell’ultima gara casalinga della stagione.

DIFENSORI

Cedric (Southampton) – Sta attraversando un buon momento di forma, come confermano le ultime 4 giornate con 5 passaggi chiave, un assist,  22 palloni recuperati e una media punti di 10,75. I pochi stimoli di classifica potranno consentire alle due formazioni di concentrarsi maggiormente sulla fase offensiva e concedere qualcosa in più allo spettacolo.

A. Smith (Bournemouth) – In crescita nelle ultime due giornate, soprattutto nella fase offensiva. Nei precedenti 180 minuti disputati ha ottenuto una media punti di 20,5, grazie a un assist, 5 passaggi chiave, due tiri in porta e 10 palloni riconquistati.

Keane (Burnley) – Non ha giocato sabato scorso, ma oggi ritrova il suo ruolo da titolare al centro della difesa. Ha totalizzato dei buoni punteggi nelle ultime due trasferte giocate, merito del suo impegno in fase difensiva con 5 tiri gol intercettati e 11 palloni riconquistati, ma anche per i suoi inserimenti in attacco (due tiri in porta).

Daniels (Bournemouth) – Il terzino inglese non sempre spicca tra i top, ma riesce sempre a portare a casa un discreto punteggio. Ha comunque delle ottime statistiche sia nei parametri che riguardano la fase offensiva (4 gol e 3 assist), sia in copertura con 155 palloni recuperati e 13 tiri gol intercettati.

Daniels

CENTROCAMPISTI

Sigurdsson (Swansea) – Il club gallese deve assolutamente vincere per evitare di essere superato dall’Hull City e finire al terzultimo posto in classifica. L’islandese sarà come sempre uno dei principali artefici della manovra dello Swansea. E’ in un buon momento di forma, come dimostrano le ultime quattro giornate nelle quali ha segnato un gol, fornito un assist e raggiunto una media punti di 21,75.

Arfield (Burnley) – E’ il centrocampista più in forma della sua squadra e ha fatto molto bene specialmente sabato scorso, facendosi notare in attacco con due tiri e quattro passaggi chiave, senza far mancare il suo sostegno in copertura (8 palloni recuperati).

Stanislas (Bournemouth) – In gol sabato scorso contro lo Stoke, sempre in casa, è arrivato a quota 5 reti stagionali (con altrettanti assist). Oggi affronta una delle peggiori squadre in trasferta, come confermano le 13 sconfitte e i 33 gol incassati in 18 gare giocate fuori casa.

Carroll (Swansea) – Il numero 42 della formazione gallese riesce sempre a dare il suo contributo in entrambe le fasi di gioco. Sta giocando molto bene specialmente nelle ultime e 3 settimane, recuperando 20 palloni, servendo 4 passaggi chiave e provando per tre volte la soluzione personale.

ATTACCANTI

Defoe (Sunderland) – L’ultima gara in Premier davanti al suo pubblico. Sabato scorso ha segnato la rete che ha fissato il punteggio sullo 0-2 contro l’Hull City. Quindici gol in questa Premier (28 totali per il Sunderland) e una media di 17,5 punti nelle ultime due giornate.

Gabbiadini (Southampton) – I Saints stanno trovando numerose difficoltà a trovare il gol, ma l’ex giocatore del Napoli farà sicuramente di tutto per interrompere questa brutta abitudine. Ha già siglato quattro reti in 644 minuti disputati in Premier e oggi affronta una squadra già matematicamente retrocessa, non proprio impeccabile in fase difensiva.

King (Bournemouth) – Giocherà da unica punta nel 4-2-3-1 dei rossoneri, pronto a sfruttare al meglio il lavoro dei compagni. Otto gol nelle ultime 10 giornate e una media punti di 16,2, merito anche di 13 passaggi chiave. Come già detto prima, il Burley – avversario di oggi – ha un rendimento in trasferta decisamente negativo.

Llorente (Swansea) – Anche l’ex giocatore della Juventus giocherà da prima punta e potrà confermare l’ottimo rendimento delle ultime tre giornate, nelle quali ha realizzato due delle 13 reti stagionali in Premier League. Come detto in precedenza, lo Swansea ha assolutamente bisogno dei tre punti, mentre il Sunderland sa già che l’anno prossimo dovrà giocare in Championship.

Defoe

Pagine: 1 2

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login