RISULTATI FANTASTICA SFIDA: 25a giornata Serie A Top e Flop - Daily Fantasy Sports .it

RISULTATI FANTASTICA SFIDA: 25a giornata Serie A Top e Flop

La Vecchia Signora fa il regalo di San Valentino a tutti i suoi tifosi innamorati battendo il Napoli e tornando al comando della classifica di Serie A dopo 8 mesi. Partita tattica e chiusa, dove le due squadra hanno dimostrato di non voler perdere e solo nel finale con un’azione anche fortunata la Juventus è riuscita ad ottenere i tre punti grazie al gol di Zaza. Nell’altro match clou della giornata la Fiorentina vince contro l’Inter (2-1) ribaltando il risultato negli ultimi minuti e si trova ora da sola al terzo posto. L’inter viene scavalcata anche dalla Roma che ottiene la quarta vittoria consecutiva superando per 3 a 1 il Carpi e ritrovando finalmente il gol di Dzeko. Il Milan continua la sua serie di risultati positivi imponendosi 2-1 sul Genoa, grazie anche al ritorno in campo di Bonaventura che al momento sembra essere determinate per il gioco della squadra di Mihajlovic. Nell’anticipo del giovedì la Lazio batte il Verona con una goleada: 5 a 2. Importante vittoria in trasferta per tre squadre: nell’anticipo di sabato alle 15.00 il Frosinone vince ad Empoli grazie alla doppietta di Ciofani, il Torino riesce ad avere alla meglio di un Palermo che presenta in panchina il quinto allenatore della stagione, mentre il Bologna torna alla vittoria in casa dell’Udinese con un gol di Destro nel secondo tempo. Pareggio per 1 a 1 tra Chievo e Sassuolo e pareggio a reti inviolate tra Sampdoria e Atalanta.

Nel torneo di punta di Fantasfida “gigiculo” in compagnia di “LuigiJurado” si aggiudica il primo premio grazie all’ottima prova di Ciro Immobile e alla rete di Carlos Bacca, oltre alle buone prestazioni di Vazquez e Bonaventura, nonostante il punteggio negativo di Donnarumma.

25a fantasfida serie a

I TOP E I FLOP

PORTIERI

Giornata infelice per i portieri con ben sei di loro con punteggio sotto lo zero, mentre solo in quattro riescono a tenere la loro rete immacolata e si trovano tutti nella classifica dei migliori.

TOP

Sportiello 12: non è una sopresa come migliore del turno e per la seconda settimana consecutiva si conferma al top grazie al bonus rete inviolata al quale aggiunge tre parate.
Viviano 11: non subisce gol, anzi subisce un fallo e compie due parate.
Da Costa 10: non fa rimpiangere l’assenza di Mirante difendendo al meglio la porta del Bologna.
Buffon 8: partita di ordinaria amministrazione per il portiere della Nazionale.
Alastra 7: probabilmente non è l’esordio che sognava da bambino ma il giovanissimo portiere del Palermo (18 anni) dimostra di avere ottime qualità effettuando cinque buoni interventi e arrendendosi solo una volta alla rete di Immobile.

FLOP

Gollini -11: subisce cinque gol in una serata che preferirà dimenticare velocemente ma non ha colpe in nessuna delle reti laziali.
Sorrentino -6: pomeriggio decisamente sfortunato per il capitano del Palermo che dopo aver subito due gol è costretto ad uscire per infortunio alla fine del primo tempo.
Marchetti -2: la sua squadra stravince contro il Verona ma lui è costretto a raccogliere la palla in fondo al sacco per due volte.
Belec -3: Salah e Dzeko sono in serata di grazia e l’estremo difensore del Carpi non riesce a fermarli subendo tre gol.
Tatarusanu -3: subisce il gol di Brozovic e poi sparisce dall’inquadratura televisiva per il resto della partita.
Donnarumma -1: il gol nei minuti di recupero di Cerci rovina il suo punteggio che fino a quel momento era positivo.

DIFENSORI

Un solo gol dai difensori in questo turno e tantissime delusioni per i FantaAllenatori che devono accontentarsi di punteggi di poco superiori allo zero dal reparto arretrato. Male, anzi molto male rispetto al solito, tutta la difesa dell’Inter con tutti i giocatori con punteggio finale tra i 3 e i 5 punti.

TOP

Digne 27: segna un bellissimo gol da più di 25 metri e festeggia al meglio il ritorno in campo dopo i problemi fisici delle ultime settimane. Nella sua partita da segnalare anche ben 13 palloni recuperati.
Dodò 19: il nuovo modulo di Montella con la difesa a tre gli permette di giocare a centrocampo e di spingersi maggiormente in avanti, ma si fa trovare pronto anche in fase difensiva con un tiro gol intercettato che si somma tra le altre cose al bonus per la difesa perfetta.
Evra 16: solita prestazione di qualità e quantità per l’ex capitano del Manchester United che impreziosisce la sua gara con l’assist per il gol di Zaza.
Moretti 16: un muro davanti alla difesa con 2 tiri gol intercettati, pericoloso in attacco con un colpo di testa su calcio d’angolo.

FLOP

Mauricio 1: la Lazio si sbarazza facilmente del Verona ma lui non si dimostra sicuro e recupera tre palloni che rimediano solo in parte al giallo subito.
Zappacosta 1: spinge poco sulla fascia e non si rende pericoloso contro un Torino in difficoltà. Per lui solo due tiri, un fallo subito e due falli commessi.
Glik 2: sotto porta non ha la stessa lucidità e freddezza della stagione scorsa e disputa una gara nervosa che lo portano a rimediare un’ammonizione.
Gabriel Silva 2: patisce l’emozione di giocare a San Siro e non riesce a contenere Honda.
Telles 3: doppia ammonizione che cancellano i due ottimi salvataggi, uno sulla linea di porta ad Handanovic battuto.
Blanchard 3: due falli fatti gli portano un cartellino giallo ma difende comunque la sua porta con un intervento decisivo.
Koulibaly 3: anche per lui un’ammonizione in una serata dove sino al 88esimo era riuscito ad annullare gli attacchi della Juventus.

CENTROCAMPISTI

La scorsa settimana avevamo sottolineato come i fantasisti possano ottenere punteggi molto bassi quando incappano in una giornata no, ma in questo turno sono proprio loro a fare la differenza. Gol, assist ma anche numerosi palloni recuperati assicurano punteggi sostanziosi a tanti centrocampisti di qualità.

TOP

Salah 37: dall’arrivo di Spalletti sulla panchina della Roma è completamente rigenerato e contro il Carpi si scatena con un gol e due assist.
Cataldi 27: il giovane centrocampista della Lazio regala due assist ai compagni e va più volte al tiro cercando anche la soddisfazione personale.
Bonaventura 27: torna in campo dopo l’assenza contro l’Udinese e sistema subito il gioco del Milan partecipando alla maggior parte delle azioni offensive e facendosi sentire anche in fase difensiva.
Honda 24: dopo diverse prove convincenti e di grande corsa trova il gol con un gran tiro dalla distanza che trova Perin impreparato.
Felipe Andersson 22: Pioli decide di dargli fiducia dal primo minuto dopo le ultime partite in panchina e lui ringrazia con una rete.

FLOP

Ivan 0: corre tantissimo lungo tutta la fascia recuperando quattro volte la palla ma i due falli commessi gli portano un cartellino giallo.
Donsah 2: dopo le ultime prove positive, condite anche da qualche assist, gioca una partita piuttosto sottotono.
Jankovic 3: nella serata da dimenticare del Verona è il peggiore del reparto centrale.
Soriano 4: Montella schiera tre punte e arretra la sua posizione in campo e il giocatore cresciuto nelle giovanili del Bayern Monaco perde la sua pericolosità vicino alla porta avversaria.

ATTACCANTI

Due doppiette e qualche altro gol in una giornata dove le punte si fanno notare soprattutto tra i punteggi più bassi a causa di prestazioni imprecise in fase offensiva e in alcuni casi piuttosto nervose.

TOP

Immobile 49: è il migliore in assoluto di questo turno con la più bella prestazione dopo il suo ritorno in Italia. Due gol e tanta corsa che sembrano tanto essere un messaggio diretto al CT della Nazionale in vista degli Europei.
Dzeko 30: non segnava su azione in campionato dalla seconda giornata d’andata contro la Juventus. Oltre al gol si dimostra molto più pericoloso sotto porta e si rende utile per gli inserimenti dei compagni.
Ciofani 23: prima doppietta in Serie A per lui ma punteggio rovinato dai 7 falli commessi.
Maccarone 24: un gol e sei tiri che non evitano la sconfitta dell’Empoli.
Destro 22: autore di un’importantissima rete che consegna i tre punti al Bologna.

FLOP

Mancosu -4: inesistente in attacco, ottiene solo punteggi con il colore rosso: 2 falli fatti e un’ammonizione.
Icardi -2: anche il capitano dell’Inter non si vede nella metà campo avversaria, si mette in luce per il cartellino giallo che l’arbitro gli mostra al Franchi di Firenze.
Borriello -2: entra al 65esimo e la sua presenza in campo si nota solo per l’ammonizione ricevuta.
Eder e Quagliarella 1: stesso punteggio frutto degli stessi parametri per i due attaccanti italiani che non trovano il gol ormai da troppe giornate.
Pinilla 2: lascia spazio nella ripresa a Borriello ma non fa molto di più del suo compagno di reparto.
Morata 2: partita decisamente deludente del giovane fuoriclasse spagnolo che non partecipa alle poche azioni offensive della sua squadra e non riesce mai a calciare verso la porta di Reina.

 

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login

Lascia una risposta