RISULTATI FANTASFIDA: Domenica di A 36a Giornata - Daily Fantasy Sports .it

RISULTATI FANTASFIDA: Domenica di A 36a Giornata

Altro risultato deludente per il Napoli che saluta ormai definitivamente il sogno scudetto. I ragazzi di Sarri infatti sono stati fermati sul 2-2 dal Torino dell’ex Mazzarri e ora si trovano a sei punti dalla Juventus. Si riapre la lotta per i primi quattro posti: l’Inter ha ottenuto un importante successo in casa dell’Udinese …. mentre la Lazio è stata fermata sul’1-1 dall’Atalanta. Nella parte bassa della classifica invece hanno conquistato vittorie fondamentali Chievo, nello scontro diretto contro il Crotone, e Spal. Nel posticipo serale la Roma ha vinto di misura in casa del Cagliari, lasciando i sardi al terzultimo posto ad un solo punto da Udinese, Crotone e Chievo e a due punti dalla Spal.

RISULTATI FANTASFIDA 36A GIORNATA – DOMENICA DI A

La Domenica di A di questa settimana ha visto pochi ribaltamenti nel finale ed è stata decisa dai bonus ottenuti dai giocatori della Spal. Il più bravo a selezionare i calciatori giusti è stato Markoscop, che si porta a casa il primo premio di 735€. Tra i pali della formazione vincitrice troviamo l’unico portiere a non aver incassato reti, ovvero Gomis, mentre in difesa Faraoni e De Vrij hanno raccolto due ottimi punteggi. In mezzo al campo i soliti top Papu Gomez e Luis Alberto, la coppia d’attacco invece è formata dai due piccoletti del Napoli, Mertens e Insigne. Di seguito la grafica della squadra di Markoscop e i giocatori top e flop del torneo.

PORTIERI

Come detto in precedenza, l’unico portiere ad aver ottenuto il bonus per la rete inviolata è Gomis (12 punti), autore anche di tre interventi decisi. Da segnalare però anche le prestazioni di Strakosha (8 punti), incolpevole sulla rete dell’Atalanta e capace di compiere cinque parate, e di Perin (5 punti), colpito tre volte dall’attacco viola, ma autore di ben sette interventi.
Pomeriggio negativo per due portieri che solitamente troviamo nella parte opposta della classifica e dai quali ci si aspettava un buon punteggio: Sportiello (-4 punti) subisce i due gol del Genoa e compie una sola parate, mentre Reina (-3 punti) incassa le due reti granata e rimedia solo parzialmente con un passaggio chiave e un fallo subito. Male anche Puggioni (-2 punti), battuto due volte a Ferrara.

DIFENSORI

Ennesima prestazione top per De Vrij (20 punti), davvero brillante in questo finale di stagione e in evidenza grazie a ben 14 palloni riconquistati e due tiri gol intercettati. Insieme a lui il suo compagno di reparto Caceres (14 punti), anche lui in mostra con dodici palloni recuperati e un tiro gol intercettato. Buona prova anche per Martella (13 punti), autore dell’assist per il gol del Crotone.
Tra i flop del torneo troviamo tre difensori con due punti: Milenkovic e Pezzella non fanno buona guardia davanti a Sportiello e lasciano passare troppo facilmente gli attaccanti genoani, mentre Djimsiti non riesce a fermare le offensive della Spal.

CENTROCAMPISTI

I migliori del ruolo e del torneo sono Benassi e Gomez, entrambi a quota 34 punti. Il centrocampista viola realizza la prima rete del match e calcia altre tre volte verso la porta avversaria, mentre il fantasista atalantino trova tre tiri verso lo specchio, cinque passaggi chiave e nove palloni recuperati. Torna finalmente tra i top Birsa (24 punti) autore del primo gol del Chievo e capace di riconquistare sette palloni.
Il peggiore tra i mediani è Rincon (4 punti) che commette ben quattro falli. Prova flop anche per due giocatori che troviamo sempre nella parte opposta della classifica, ovvero Milinkovic-Savic (5 punti) e Saponara (6 punti), entrambi ammoniti e incapaci di essere determinati in zona gol.

ATTACCANTI

Nessun attaccante brilla particolarmente in questo torneo. Troviamo infatti due giocatori con 19 punti, Insigne e Caicedo, e due con 18 punti, Mertens e Giuseppe Rossi, quest’ultimo ha ritrovato il gol in Serie A dopo quattro anni. Punteggi nella media che non hanno influito più di tanto nella classifica del torneo.
Prova decisamente negativa per Chiesa (-3 punti), ammonito e autore di tre falli. Male anche due centravanti come Diabatè (1 punto), piuttosto fuori dalla manovra della sua squadra, e Niang (4 punti), vivace e intraprendente, ma mai pericoloso al tiro.

Appassionato di calcio italiano e internazionale Seguo con molto interesse anche l'NBA

Devi essere loggato per commentare Login